COME INSTALLARE CHROMECAST

Installazione e configurazione della chiavetta Chromecast

CHROMECAST
SITO UFFICIALE CHROMECAST

Chromecast è lo strumento più diffuso e più indicato per riprodurre contenuti multimediali sul proprio televisore.
Attraverso il nostro browser Chrome con l’utilizzo dell’applicazione Google Home, ci viene data la possibilità di gestire i nostri dispositivi compatibili e fare quello che in gergo tecnico viene chiamato “Cast” sulla propria TV.

Con questo fantastico oggetto, la trasmissione dei contenuti audio, video, foto avviene direttamente sul nostro televisore e potremo gestire le nostre visioni comodamente dal nostro smartphone o tablet.
Si ha inoltre la possibilità di inviare più contenuti che verranno accodati e processati in ordine di selezione.

CHROMECAST APP PC

Per poter effettuare l’operazione di casting è necessario un telefono o computer atto alla riproduzione del contenuti, una chiavetta Chromecast e un televisore / proiettore compatibile, un router wifi con una connessione internet funzionante, un account Google.

COLLEGARE CHROMECAST SUL TELEVISORE

La prima operazione da fare è quella di collegare Chromecast sul nostro televisore ed effettuare la procedura d’installazione, di seguito i semplici passaggi da processare:

  • Collegare Chromecast nell’alloggio HDMI posto nel retro del vostro televisore, oppure nel vostro proiettore.
  • Installare sul priprio dispositivo mobile o tablet, l’app “Google Home“, oppure nel caso abbiate un sistema iOS da “Google Home iOS
  • Collegare il vostro dispositivo mobile o tablet alla vostra rete wifi su cui verrà connesso anche il Chromecast
  • A questo punto possiamo avviare l’applicazione Google Home, appena scaricata e installata, premiamo la voce “Aggiungi” (+) > “Configura dispositivo” (+) > “Configura nuovi dispositivi” e seguiamo le istruzioni che ci vengono fornite durante la procedura.
Google Home
Google Home
collegamento hdmi
Collegamento HDMI

I dettagli dei passaggi possono essere reperiti online sulla Guida di Chromecast

Di seguito un video che spiega passo-passo l’installazione del prodotto.

Guida all’installazione di Chromecast

CHROMECAST BROWSER

Una volta installato, se abbiamo fatto tutto correttamente, noteremo, nel caso stessimo usando l’interfaccia di youtube, in alto a destra un quadratino (a forma di schermo), che se selezionato, connetterà il nostro telefono o tablet alla televisione dove è collegato il Chromecast.
Nel caso stessimo usando il browser, dal telefono dal tablet o dal pc e volessimo trasmettere il nostro desktop direttamente sullo schermo del televisore, possiamo andare sul menù di destra (tre puntini), selezionare la voce “trasmetti” e cliccare sul nome del “Chromecast“.

Come recuperare file cancellati


Prima di procedere nel dettagliare l’operazione di recupero dei dati, accidentalmente andati persi o cancellati, dobbiamo avere evidenza di come i files possono essere cancellati dal nostro supporto Hard-disk o chiavetta.
Esistono due modalità di cancellazione del dato, la modalità logica e quella fisica.
Dobbiamo sapere che ogni filesystem (struttura file), ha una sua modalità di categorizzazione dei files chiamato MBR.
I files vengono salvati in una posizione specifica del disco (chiamata allocazione file) riportati nel PBR.


Per i curiosi che volessero approfondire meglio questo concetto, possono fare riferimento al dettaglio MBR.
Quando il file viene cancellato dall’utente durante il normale utilizzo del nostro sistema operativo, l’operazione che viene eseguita è la cancellazione del riferimento dal PBR, cioè dal nostro registro dove sono riportate le coordinate della posizione del file sul nostro disco, ma il file esiste ancora.


Nonostante il file è ancora fisicamente presente, se dovessimo continuare ad utilizzare il sistema, i dati fisici del file potrebbero venire ricoperti da informazioni di un nuovo file che chiediamo di salvare, in quanto il primo non esiste più dal punto di vista logico.

Cancellazione files tramite formattazione

Nel caso avessimo effettuato una cancellazione attraverso una formattazione, non sarà possibile recuperare i dati con i normali software di recupero.

Programma di recupero dati cancellati

Recuva

Uno dei software free, per il recupero dei dati cancellati è RECUVA, tale software permette il recupero dei file cancellati, se gli stessi non sono già stati ricoperti da nuovi files caricati.
Il software RECUVA è possibile scaricarlo al seguente link .

Scarica CCleaner gratis

Alcuni dettagli del software potete reperirli al link di Wikipedia

Recuva Wiki.
L’intera procedura d’installazione è possibile reperirla cliccando su Installazione Recuva.

COME SBLOCCARE LA SIM DEL TELEFONINO

RECUPERO CODICE SIM


RECUPERO CODICE PIN

Smarrire il codice PIN è capitato spesso a tanti di voi, quando capita ci si sente impotenti e il disagio è notevole, in quanto non abbiano più la possibilità di collegarci alla rete telefonica del nostro carrier, avendo il nostro TELEFONO BLOCCATO.


Se abbiamo ancora disponibile la tessera che conteneva la sim allora non ci sono problemi, possiamo semplicemente reperire il PIN, se invece, sono stati effettuati più di 3 tentativi di inserimento PIN, ci chiederà di inserire il codice PUK che è riportato anch’esso sulla stessa tessera (con 10 tentativi a disposizione).

TELEFONO BLOCCATO
TELEFONO BLOCCATO

I due codici, ovviamente, sono coperti da una patina argentata che è sufficiente rimuovere con una monetina, così come si fa con il gratta e vinci.

RECUPERO CODICE SIM

SIM TELEFONICA

Recupero codice PUK
(Personal Unblocking Key)

Nel caso avessimo smarrito anche il PUK, non ci rimane che contattare il nostro carrier telefonico per il recupero dei codici.
L’operazione di recupero, dovrà essere fatta dall’intestatario del contratto relativo alla numerazione per il quale si sta operando.
Quando verrete a contatto con l’operatore di contact center, vi verranno chiesti dati anagrafici e dettagli del contratto stesso.

Di seguito alcuni link dei carrier per la procedura di recupero puk

Vodafone, clicca quì
Tim, clicca quì
Tre, clicca quì

Ad ogni modo il consiglio che vi possiamo dare, anche se sembra scontato è quello di custodire sempre la tessera che contiene la sim, dopo averla acquistata

Questo è l’unico modo certo per evitare l’acquisto di una nuova tessera per un costo non inferiore a € 10.

Se avete bloccato il telefono, ma avete recuperato il PIN e il PUK, soltanto per l’operatore TIM potete inserire la sequenza di stringa, sotto riportata per lo sblocco.
A questo punto inserisci questo codice che ti permetterà di cambiare il PIN con uno a tuo piacimento e sbloccare la scheda

**05*PUK*PIN*PIN#

COME SCARICARE MUSICA GRATIS


Come scaricare mp3 da youtube

Spesso abbiamo bisogno durante i viaggi in auto in aereo oppure mentre siamo rilassati, di ascoltare musica, audio-libri o corsi di qualsiasi genere presenti su youtube, ma non abbiamo la possibilità di collegarci oppure vogliamo evitare di tenere il nostro dispositivo con il display acceso perché non abbiamo Youtube Prime, la soluzione sotto dettagliata è quella giusta che fa per te.

L’operazione che andremo a dettagliare in questo articolo, consente di scaricare in formato mp3, la parte audio di qualsiasi video che trovate su youtube.
Non ci sono grosse operazioni da effettuare, basta semplicemente essere connessi ad internet, individuare il video di cui volete scaricare l’audio e il link del programma che andremo ad utilizzare, il cui nome è “YoutubeMp3 Converter“, che potete richiamare dal link https://youtubemp3.today.

Come scaricare musica gratis
Come scaricare musica gratis

Passaggi per scaricare musica free

Vediamo i pochi semplici passaggi da fare per scaricare gli mp3 che abbiamo individuato su youtube, ipotizziamo di voler scaricare l’inno di Mameli, andiamo su youtube “www.youtube.com” e nella barra di ricerca scriviamo “fratelli d’italia inno“, a questo punto andiamo sul primo risultato trovato, clicchiamo sull’immagine e con il tasto destro selezioniamo “copia indirizzo link” che sarà https://www.youtube.com/watch?v=AcI2IdHhEHE.

Come scaricare musica gratis
Come scaricare musica gratis

Adesso andiamo sulla pagina del programma sopra citato (YoutubeMp3 Convert) all’indirizzo https://youtubemp3.today e copiamo dentro il link del video come da figura.

Come scaricare musica gratis
Come scaricare musica gratis

Selezioniamo il massimo del campionamento che è 320Kbps (se la qualità è già bassa il sistema lo estrarrà con quella presente nel file audio), clicchiamo sul quadratino verde e attendiamo il completamento della conversione.

Come scaricare musica gratis
Come scaricare musica gratis

A operazione ultimata, l’applicazione presenterà un pulsante verde “Download file” per poter scaricare il file mp3 appena prodotto, premete il pulsante e scegliete la posizione del vostro HardDisk o pendrive dove posizionare il vostro file audio e gustarvi tanta
free music

Come scaricare musica gratis
Come scaricare musica gratis

Buon ascolto.

COSA FARE SE TI RUBANO IL CELLULARE






In caso di furto del telefono cellulare,è necessario bloccare la scheda SIM e cancellare tutti i dati presenti.
Tale operazione è possibile effettuarla via web, ma per poter essere abilitato sarà indispensabile eseguire delle operazioni
Tutti i telefoni cellulari, sono dotati del codice a 15 cifre IMEI che possiamo trovare sia sulla scatola che lo contiene sui sulle impostazioni del telefon o stesso, digitando sulla tastiera del dispositivo *#06#, ovviamente questa operazione è possibile effettuarla soltanto se siamo in possesso del telefono.

Cosa fare se ti rubano il cellulare
Cosa fare se ti rubano il cellulare

Tornando ai passi da seguire in caso di furto, dopo il blocco della SIM è quello di effettuare regolare denuncia alle forze dell’ordine.

COM BLOCCARE LA SIM

Immediatamente dopo essersi accorti di aver subito il furto del proprio dispositivo cellulare, l’operazione preliminare da compiere è quella di chiamare il nostro operatore telefonico per procedere con il blocco della SIM per evitare che gli stessi possano effettuare telefonate (magari anche minacciose) verso altre utenze.

PREMUNIRSI PER EVENTUALI FURTI

Uno degli strumenti che i produttori dei vari telefoni/sistemi operativi mettono a disposizione per avere maggiori strumenti di rintracciamento del telefono in caso di furto è quello di attivare la funzionalità di localizzazione

Cosa fare se ti rubano il cellulare
Cosa fare se ti rubano il cellulare

Per sistemi Android

Accedendo alle sezione “Sicurezza” da Google Device Manager è possibile abilitare la voce “Consenti blocco da remoto e resetta”, tale operazione provvederà a bloccare il telefono procedendo con un reset di basso livello (chiamato wipe), che eliminerà ogni traccia dei dati presenti nella memoria del dispositivo, ovviamente tale operazione non permette la localizzazione.
Per poter localizza e monitorare il telefono da remoto, se lo stesso è stato correttamente registrato su google in precedenza è possibile andare su questo link:
https://www.google.com/android/find?hl=it&u=0

Per i sistemi Iphone

Anche per i sistemi Apple, tale funzione dovrà essere stata abilitata a suo tempo, sarà sufficiente entrare nell’Apple Cloud con il proprio Apple ID e andare sulla funzione “Trova il mio IPhone” dal link https://www.icloud.com/#find